Analisi delle acque nel nostro Laboratorio

L’acqua è un composto chimico di formula molecolare H2O. In condizioni di temperatura pressione normali si presenta come un liquido trasparente, inodore e insapore. Viene definito ghiaccio quando si trova in forma solida, mentre vapore nella sua forma gassosa. 
Con il termine generale acqua si intende comunemente la miscela costituita da acqua e dalle altre sostanze disciolte al suo interno. Si tratta di un costituente essenziale dell’ecosistema ed è alla base di tutte le forme di vita conosciute. L’acqua contiene disciolti macroelementi e oligoelementi, indispensabili per svolgere alcune delle basilari funzioni del nostro organismo. 

 

E’ possibile classificare le acque sulla base idrologica.

Esistono tre distinti gruppi di acque: le acque superficiali, le acque sotterranee e le acque meteoriche, a seconda della loro provenienza, nell’ordine del primo gruppo fanno parte acque di mari, fiumi, laghi e sorgenti, del secondo fanno parte le acque di falde o freatiche, mentre all’ultimo appartengono le acque piovane, di rugiada e brina, di neve e di grandine.

L’acqua destinata al consumo umano è detta potabile. La Direttiva Europea 98/83/CE stabilisce i criteri ed i parametri analitici che un’acqua deve rispettare per essere definita potabile. La definizione data dalla normativa è:

 

« Le acque trattate o non trattate, destinate ad uso potabile, per la preparazione di cibi e bevande, o per altri usi domestici, a prescindere dalla loro origine, siano esse fornite tramite una rete di distribuzione, mediante cisterne, in bottiglie o in contenitori. » e « Le acque utilizzate in un'impresa alimentare per la fabbricazione, il trattamento, la conservazione o l'immissione sul mercato di prodotti o di sostanze destinate al consumo umano, escluse quelle, individuate ai sensi dell'articolo 11, comma 1, lettera e), la cui qualità non può avere conseguenze sulla salubrità del prodotto alimentare finale. »

Dalla definizione si evince che l’acqua, per essere definita potabile, non deve avere un impatto negativo sui soggetti che la assumono. Per valutare quindi la potabilità si ricorre a misurazioni chimico-fisiche e batteriologiche, che devono dare esiti rientranti nei limiti massimi di legge. 

L’analisi delle acque è quindi un punto fondamentale per la vendita di acqua potabile. Analogamente le acque di scarico devono avere caratteristiche chimico fisico adatte al loro scarico in fogna e successiva depurazione.

Il nostro laboratorio esegue l’analisi chimico-fisica batteriologica delle acque